http://www.zeroincondotta.org
"Noi vogliamo che la società sia costituita allo scopo di fornire a tutti gli esseri umani i mezzi per raggiungere il massimo benessere possibile, il massimo possibile sviluppo morale e materiale; noi vogliamo per tutti pane, libertà, amore, scienza." (E. Malatesta)
http://www.umanitanova.org

::26 febbraio 2021::


NE' DRAGHI NE' PADRONI

Dopo le esperienze del tutto negative dei governi precedenti era difficile pensare a un governo ancora più nemico delle classi popolari e più piegato alle logiche del capitale. Il governo Draghi, invece, promette di essere tutto questo e anche di peggio.

Quella dell'illustre "tecnico" chiamato a salvare la patria è un'anomalia politica tutta italiana che non ha riscontri nel resto d'Europa. Da Ciampi a Dini a Monti a Draghi, questi tecnici vengono presentati come super partes, ma non lo sono per niente. Sono sempre dalla parte dei padroni, della grande industria, della finanza.
I governi tecnici hanno sempre seguito i...
Continua a leggere...



::10 febbraio 2021::


LA SCUOLA NELLA PANDEMIA
È tempo di pagelle

È tempo di pagelle ed il primo quadrimestre per la scuola si è concluso in modo disastroso. Lo scorso settembre le scuole avevano riaperto senza tenere in alcuna considerazione ciò che da mesi veniva richiesto in modo martellante da sindacati di base, organizzazioni studentesche ed associazioni varie: una riduzione del numero di alunni per classe, con un aumento di organico docente e ATA; una immediata attivazione di interventi di edilizia; reperimento di ambienti sicuri e idonei per lo svolgimento delle attività didattiche. Richieste necessarie in qualunque momento, indispensabili in periodo di pandemia:

Continua a leggere...



::16 gennaio 2021::


Solidarietà internazionalista contro la stretta autoritaria globale!

La pandemia globale e le sue conseguenze gravano sulla classe lavoratrice. È quella sfruttata e oppressa la parte della popolazione mondiale più colpita dalla pandemia e allo stesso tempo quella più impegnata nel proteggere la salute di tutti. Il sistema statale e capitalista sta ora mostrando più chiaramente le proprie falle e contraddizioni. L'accelerazione dei processi autoritari in atto a livello globale punta a difendere il potere, il privilegio e il profitto delle classi dominanti.
In varie regioni del mondo osserviamo il drastico peggioramento delle condizioni di vita e di lavoro...
Continua a leggere...



::17 dicembre 2020::


Post pandemia e crisi economica:
chi pagherà lo scotto?

Non abbiamo visto ancora niente! Questo è il mantra che serpeggia da un po' di tempo, da quando cioè il lockdown ha cominciato a presentare il conto e gli aiuti promessi tardano a rimpinguare le tasche di una parte consistente del corpo sociale. Stiamo in qualche modo scampando all'attacco diretto della pandemia – stando a quanto si evince dai dati ufficiali su contagi, decessi e guarigioni – ma quello che la fase acuta si sta lasciando dietro, oltre ad un elevato numero di morti che in molti casi potevano essere, è una situazione sociale disastrosa; siamo però solo all'inizio.
Presi tra l'incudine di una stagnazione cronica ed il martello del mercato del debito, stiamo...
Continua a leggere...



::18 novembre 2020::


BIELORUSSIA: CONTRO IL CAPITALISMO E LA DITTATURA, PER LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALISTA

La Commissione di Relazioni dell'Internazionale di Federazioni Anarchiche (CRIFA) esprime sostegno e la propria solidarietà internazionalista alle lotte contro la dittatura di Alexander Lukashenko della popolazione in Bielorussia, un movimento di massa a cui partecipano i nostri compagni e le nostre compagne anarchic@. La situazione in Bielorussia è conseguenza della dittatura autocratica che dura da 26 anni, dell'attuale crisi economica, sanitaria e dei servizi pubblici. Un'ondata di proteste ha riempito le piazze del Paese per chiedere il ritiro del dittatore.
In quanto anarchic@, non ci appassiona il dibattito sull'equità o meno delle ultime elezioni...
Continua a leggere...



::30 ottobre 2020::


PANDEMIA DI GUERRA

Soldi veri per le forze armate, menzogne per la scuola
Scorrendo le cifre dei conti statali, emerge che nel 2020 i finanziamenti alle Forze Armate cresceranno del 6,4%, pari a quasi un miliardo e 600 milioni di euro in più, rispetto al 2019 (secondo l'osservatorio sulle spese militari italiane, MIL€X), mentre i finanziamenti aggiuntivi legati all'emergenza Covid per il 2020 saranno di un miliardo e 470 per il settore scuola università e ricerca (dossier parlamentare sugli scostamenti di bilancio).
Se la pandemia doveva cambiare tutto, non ha cambiato la religione del Prodotto Interno Lordo e la fede in essa di politici e governanti. Infatti chiudere servizi pubblici e affidarli ai privati fa aumentare il PIL, assumere lavoratori della sanità...
Continua a leggere...